consulenza diritto sportivo e giustizia sportivaconsulenza diritto sportivo e giustizia sportivaconsulenza diritto sportivo e giustizia sportivaconsulenza diritto sportivo e giustizia sportivaconsulenza diritto sportivo e giustizia sportivaconsulenza diritto sportivo e giustizia sportiva

Plusvalenze Juventus – La decisione della Corte Federale di Appello

La Corte Federale di Appello della FIGC ha ribaltato la decisione del Tribunale Federale ritenendo che la società FC Juventus s.p.a. ha commesso un illecito grave e ripetuto. I nuovi atti provano l’intenzionalità. Intercettazioni inequivoche ed evidenze relative a interventi di nascondimento di documentazione o addirittura manipolatori delle fatture.

Alleghiamo le motivazioni della corte Federale di Appello, seguiranno sicuramente reazioni da parte della Juventus FC che potrete seguire direttamente sul nostro sito.

Proroga dell’entrata in vigore delle norme in materia di lavoro sportivo

L’art. 16 del Decreto Legge n. 198 del 29 dicembre 2022 (c.d. Milleproroghe), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 303 del 29 dicembre 2022, ha prorogato l’entrata in vigore delle norme del Decreto Legislativo n. 36 del 28 febbraio 2021 nel seguente modo:

 

Norme in materia di enti sportivi professionistici e dilettantistici, nonché in materia di rapporto di lavoro sportivo Entrano in vigore il 1° luglio 2023
Norme abrogate dall’entrata in vigore del D.Lgs. n. 36 del 28 febbraio 2021 Sono abrogate dal 1° luglio 2023
Abolizione del vincolo sportivo per i nuovi tesserati Abolito entro il 1° luglio 2023
Per i tesseramenti rinnovati Abolito entro il 31 dicembre 2023

 

Il D.Lgs n. 37 del 28 febbraio 2021, contenente la disciplina dei rapporti di rappresentanza degli atleti e delle società sportive, nonché le regole di accesso ed esercizio della professione di agente sportivo, ed il D.Lgs n. 38 del 28 febbraio 2021, contenente la disciplina degli impianti sportivi, entreranno in vigore il 1° gennaio 2023, come già previsto.

Processo plusvalenze, Tribunale Figc: “Non esiste metodo per valutazione dei calciatori”

Il 15 aprile il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Carlo Sica, ha prosciolto tutti i dirigenti e i club coinvolti e deferiti dalla Procura Federale accusati di avere contabilizzato nelle relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti a quelli consentiti dai principi contabili, nell’indagine sulle plusvalenze.

La citata Corte si è  così espressa in quanto è impensabile che esista e venga applicato “il metodo di valutazione del valore del corrispettivo di cessione/acquisizione delle prestazioni sportive di un calciatore. Tale valore è dato e nasce in un libero mercato, peraltro caratterizzato dalla necessità della contemporanea concorde volontà delle due società e del calciatore interessato”.

I chiarimenti del Dipartimento dello sport riferiti all’attività sportiva nelle tre aree

Ho raccolto, e classificato per argomenti, i principali chiarimenti che il ministero dello sport ha pubblicato con riferimento allo svolgimento dell’attività sportiva all’interno delle tre aree in cui è suddiviso il territorio nazionale a seguito dell’emanazione dell’ultimo DPCM del 3 dicembre 2020.
Maggiori informazioni

Competizioni ed allenamenti: il quadro normativo dopo il DPCM del 3 dicembre 2020

Durante questi giorni difficili molti operatori del settore sportivo si sono chiesti quale sarà il futuro delle competizioni e degli allenamenti, in seguito all’introduzione da parte del Governo delle misure, sempre più restrittive, previste dall’ultimo DPCM del 3 dicembre 2020 e volte alla prevenzione ed al contrasto del contagio da SARS-COV-2.

Maggiori informazioni

La responsabilità dei sodalizi sportivi in caso di violazione dei protocolli per la prevenzione ed il contagio da COVID-19

Premessa generale
L’intento del presente articolo è di fare chiarezza in merito alla responsabilità dei sodalizi sportivi in caso di violazione dei protocolli per la prevenzione e il contagio da COVID-19.
In particolare, tale responsabilità riguarda gli organizzatori di eventi e manifestazioni sportive o di attività organizzata (allenamenti, gare ecc.) e ai gestori di impianti sportivi.
L’integrarsi, o meno, della suddetta responsabilità, dipende dalla capacità dei citati soggetti di garantire l’incolumità fisica degli utenti (atleti, collaboratori, spettatori, ecc.), attraverso l’adozione di tutte le cautele e misure idonee ad impedire il superamento dei limiti di rischio connaturati alla normale pratica sportiva (ciò vale sia per la responsabilità civile, sia per quella penale).

Maggiori informazioni

Deportivo Maldonado: un club all’insegna delle TPO

Deportivo MaldonadoEstigarribia, Alex Sandro, Piris, Allan, Rulli, Carrillo. L’ultimo in ordine di tempo ad aggiungersi a questa lista è stato Jonathan Calleri, talentuoso centravanti argentino, che proprio in questi giorni ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2016 con i brasiliani del San Paolo.

Cosa hanno in comune questi calciatori più o meno noti al grande pubblico? Tutti hanno militato nelle file del Deportivo Maldonado, club che nelle ultime stagioni ha navigato mestamente a metà classifica nella serie B uruguaiana.

continua a leggere….